venerdì 15 ottobre 2021
My AltamuraWeb
Inserisci la tua vetrina
Info e contatti
 
     
 
Home Page Città e Info Turismo Multimedia Community Forum Shopping Vetrine My   Sei già registrato? Accedi
 
   
 
Città e info
Home Page Città e info
Informazione ad Altamura
Appuntamenti ed eventi
Associazioni e gruppi
La storia
Comune di Altamura
Numeri utili
Farmacie
Cinema e teatro
Meteo
 
Informazione ad Altamura
Sesso e infezioni: i rischi ignorati dagli over-45
Sesso e infezioni: i rischi ignorati dagli over-45
mercoledì 15 aprile 2009
Condividi su Facebook
Chi pensa che la probabilità di prendersi un’infezione, facendo sesso dopo i 45 anni sia minima, si sbaglia di grosso. Intanto non conosce i dati della Health Protection Agency inglese secondo i quali le infezioni sessualmente trasmesse sono raddoppiate, negli ultimi dieci anni, nelle persone oltre questa età, con un tassi di crescita maggiore che fra i più giovani. E continua, ignorando il problema, a non usare sistemi di protezione, come si legge in un rapporto appena pubblicato dalla Royal Pharmaceutical Society inglese.
PARTNER DIVERSI - Il sondaggio, condotto su oltre duemila adulti (per la precisione 2.258), ha dimostrato che circa un quinto delle persone intervistate, di età compresa fra i 45 e i 54 anni, ha avuto rapporti sessuali non protetti, nei precedenti cinque anni, con partner diversi da quelli abituali. Un quarto afferma che lo ha fatto perché credeva che la partner non avesse infezioni e uno su dieci esprimeva un’avversione per il preservativo. Ancora: circa un terzo era convinto che il rischio di prendersi un’infezione sessualmente trasmessa, durante un rapporto non protetto con una nuova partner o con una partner diversa da quella abituale, era improbabile o molto improbabile e un altro 20 per cento valutava il rischio vicino allo zero. A pensarla in quest’ultima maniera erano soprattutto gli uomini oltre i 55 anni: un 25 per cento rispetto a un solo 13 per cento fra i giovani di età compresa fra i 18 e i 24 anni.
STIME DELL’OMS - Con la definizione di «infezioni sessualmente trasmesse» non si intende soltanto l’Aids, ma una serie di altre malattie compresa la sifilide, la gonorrea, le infezioni da clamidia, certe forme di epatite. L’Oms considera queste malattie uno dei maggiori problemi di salute pubblica, sia nei Paesi industrializzati che in quelli in via di sviluppo, e stima un’incidenza annua di 333 milioni di casi , escluso l’Aids
PIU’ INFORMAZIONE - Secondo Heidi Wright , portavoce della Royal Pharmaceutical Society non stupisce che gli adulti non avvertano il problema dal momento che la maggior parte dei messaggi informativi sul sesso sicuro sono indirizzati ai più giovani “ma d’ora in avanti è indispensabile informare anche gli adulti” ha commentato. Le infezioni sessualmente trasmesse sono in aumento fra gli over- 45 per una serie di motivi, compreso il fatto che la percentuale dei single è aumentata e che è più facile cambiare partner. (Fonte: www.corriere.it – Autore: Adriana Bazzi)
Fonte: periodico free
 
 
Eventi e bandi
Visualizza tutti gli eventi Segnalaci un evento
 
 
Stampa articolo
 
Registrati e invia SMS Gratis!!!
 
     
     
 
Copyright © 2021 - AltamuraWeb il portale di Altamura - Tutti i diritti riservati
Totale visite: 12.273.375 - Visitatori collegati: 584