sabato 16 ottobre 2021
My AltamuraWeb
Inserisci la tua vetrina
Info e contatti
 
     
 
Home Page Città e Info Turismo Multimedia Community Forum Shopping Vetrine My   Sei già registrato? Accedi
 
   
 
Città e info
Home Page Città e info
Informazione ad Altamura
Appuntamenti ed eventi
Associazioni e gruppi
La storia
Comune di Altamura
Numeri utili
Farmacie
Cinema e teatro
Meteo
 
Informazione ad Altamura
Senza Reti per Dipalo al Simone Viti Maino. Il conduttore Vulpio polemizza con il Sindaco. Dipalo commosso denuncia minacce, e i Ds accusati di combine coi giudici
Senza Reti per Dipalo al Simone Viti Maino. Il conduttore Vulpio polemizza con il Sindaco. Dipalo commosso denuncia minacce, e i Ds accusati di combine coi giudici
martedì 18 ottobre 2005
Condividi su Facebook
Ieri si è svolta la manifestazione, presso il Simone Viti Maino, indetta da Senza Reti per parlare del caso di Radio Regio (lo ricordiamo, non potrà trasmettere per 60 giorni causa una ordinanza del Gip di Bari). Sono intervenuti Alessio di Palo, il suo avvocato difensore Caterina Malavenda, Leonardo Sacco direttore della rivista Basilicata, Tonio Attinogiornalista del Corriere del Mezzogiorno, Filippo D’Agostino direttore di Basilicata Radio 2, Vincenzo Giancaspro presidente di Senza reti, Michele Partipilo presidente dell’Ordine dei giornalisti di Puglia. La conduzione è stata affidata al giornalista Carlo Vulpio. L’intento ovviamente è stato quello di informare la gente su quel che è accaduto a radio regio e più in generale sulla libertà di informazione. L’apertura è dedicata alla descrizione del cammino socio-politico dell’ass. Senza Reti (ricordiamo che anche avendo un candidato sindaco ha preso meno voti di Giovani per la Libertà composta da 29 ragazzi,.)
Ma ovviamente i toni sono stati accesi e non sono mancate polemiche soprattutto nei confronti del Sindaco Stacca assente per cause di forza maggiore dato che c’era un consiglio comunale in corso. Il momento clou lo registriamo a metà manifestazione quando parla Alessio Dipalo che descrivendo, commosso, la sua situazione non poco critica, denuncia minacce nei suoi confronti e della propria famiglia. Cala il gelo invece quando Vulpio insiste sempre con Dipalo su eventuali insabbiature che gli sarebbero state proposte da un partito in particolare, i Ds. “se si fosse comportato bene”. Poi arriva il sindaco Stacca che accusa Vulpio di essere un provocatore con “io sono un professionista tu lo devi ancora diventare”, visibilmente irritato perché tra l’altro era in corso un consiglio comunale delicato, cui non hanno preso parte i consiglieri di Alleanza Nazionale, presenti in sala. La polemica però prende il sopravvento e si chiude con una magra figura soprattutto per Vulpio che da ironico punzecchiatore è scivolato nella provocazione sterile e inutile togliendo la scena al vero protagonista. Registriamo la massiccia solidarietà nei confronti di Alessio Dipalo degli intervenuti.

Giuseppe Ceglie
Fonte: Gazzetta della Murgia.it
 
 
Eventi e bandi
Visualizza tutti gli eventi Segnalaci un evento
 
 
Stampa articolo
 
Registrati e invia SMS Gratis!!!
 
     
     
 
Copyright © 2021 - AltamuraWeb il portale di Altamura - Tutti i diritti riservati
Totale visite: 12.273.713 - Visitatori collegati: 946