martedì 21 settembre 2021
My AltamuraWeb
Inserisci la tua vetrina
Info e contatti
 
     
 
Home Page Città e Info Turismo Multimedia Community Forum Shopping Vetrine My   Sei già registrato? Accedi
 
   
 
Città e info
Home Page Città e info
Informazione ad Altamura
Appuntamenti ed eventi
Associazioni e gruppi
La storia
Comune di Altamura
Numeri utili
Farmacie
Cinema e teatro
Meteo
 
Informazione ad Altamura
POLITICA, FERRAGOSTO TRA CONSIGLI SALTATI, NEW ENTRY E RIMPASTO IN CORSO
POLITICA, FERRAGOSTO TRA CONSIGLI SALTATI, NEW ENTRY E RIMPASTO IN CORSO
mercoledì 22 agosto 2012
Condividi su Facebook
I tre consigli comunali pre-Ferragosto di Altamura (convocati in seduta straordinaria e urgente!!!) sono saltati o si sono svolti con una esigua presenza in aula: il sindaco Mario Stacca era assente. E così sono stati rinviati a data da destinarsi i numerosi e importanti punti all'ordine del giorno.
Nel frattempo, infatti, è stata trovata un'intesa tra le forze politiche della maggioranza, alla quale si è unito il gruppo di minoranza formato da Lillino Colonna e Giacomo Panaro, il primo soprattutto feroce avversario del sindaco nella campagna elettorale del 2010.
Due new entry che servono per rafforzare una coalizione sempre più instabile. Il primo cittadino ha azzerato la giunta per tenere conto dei nuovi equilibri. Su tutta la discussione, è inutile negarlo, pesa in qualche modo anche il provvedimento urbanistico sull'area archeologica di via Vecchia Buoncammino. Per alcuni l'impasse in consiglio è dovuto a questo nodo.
La nuova intesa riguarda Popolo della Libertà, Rinnovamento Altamura, Udc, Movimento Politico Schittulli, Io Sud, Alleanza per Lillino, La Puglia prima di tutto ma non il Gruppo di tre consiglieri Movimentiamoci. L'obiettivo della rivista coalizione è di prassi in questi casi: "rilanciare l’attività amministrativa, nella consapevolezza della responsabilità che origina dal mandato elettorale ricevuto nel 2010 ed è particolarmente messa alla prova in questo momento di acuta e generale crisi economica".
Tutto accettabile se non fosse che il mandato elettorale di Stacca non prevedeva di allearsi con il suo più spietato avversario
(almeno in apparenza) in campagna elettorale, quel Lillino Colonna candidato sindaco che si caratterizzò per i suoi manifesti molto aggressivi, ai limiti della querela, nei confronti di Stacca e di persone a lui vicine. E fu poi ricambiato con la stessa moneta con manifesti imbarazzanti e un pò volgari.
Che con l'assenza dal consiglio delle forze di maggioranza c'entri il
cambiamento di assetti lo si evidenzia in un altro passaggio del comunicato delle forze politiche. Dopo aver preso coscienza "del limitato potere dell’Ente locale" nell’influire sulla politica economica nazionale si fa notare che "a seguito dei mutamenti intervenuti sul quadro politico locale", si è "maggiormente convinti di compiere ogni sforzo per alleviarne l’impatto e favorire la ripresa".
Questo accadeva mercoledì 8 agosto quando le stesse forze politiche e le segreterie dei partiti avevano annunciato che al Consiglio comunale convocato per quella sera non sarebbero stati presenti "in
quanto impegnati ad effettuare una stringente politica di razionalizzazione delle risorse, al fine di ridurre le aliquote proposte di addizionale dell’Imu e dell’Irpef razionalizzando le risorse nell’ottica di garantire una continuità nell’erogazione dei servizi ritenuti indispensabili ed essenziali per garantire alla cittadinanza l’erogazione della mensa scolastica, trasporto urbano, trasporto scolastico, impianti sportivi, adeguamento e miglioramento delle strutture scolastiche ecc".
Consigli saltati o limitati alle schermaglie dialettiche anche quelli di giovedì 9 quando c'erano solo una decina di consiglieri e venerdì 10 quando ce n'erano appena tre.
La scelta di coinvolgere l'ex nemico Lillino Colonna non è andata giù ai tre consiglieri del raggruppamento ("politico-culturale"!!!) Movimentiamoci, formato dai consiglieri Tresca Marroccoli e Miglionico) eletti nella coalizione di Stacca in tre liste differenti. "Esprimiamo il nostro più totale dissenso - hanno sottolineato - nel vedere riconosciuti ed annoverati tra i partiti di maggioranza le forze politiche Io Sud e Alleanza con Lillino, poiché talericonoscimento rappresenta e si traduce in una sconsiderata delegittimazione del diritto sovrano esercitato dall’elettorato altamurano nelle ultime elezioni Amministrative del
2010. Non abbiamo mai dichiarato ne' comunicato al Sindaco e ai partners politici della coalizione "Stacca-2010” di non voler più condividere il programma politico sottoscritto nel 2010. Abbiamo notificato al Sindaco che se mai avesse l’intenzione di sottoscrivere un nuovo cronoprogramma con l’avvallo di consiglieri 'pescati' dai banchi della minoranza, i consiglieri di Movimentiamoci, Tresca Miglionico e Marroccoli, per dignità e coerenza non siederanno mai a quel tavolo e non parteciperanno ad incontri di maggioranza allargata". Insomma volontà di restare in maggioranza ma mai con Lillino. "Indignati da un comunicato frettoloso e inadeguato, al contesto politico - hanno aggiunto - ricordiamo ai nostri partners che mentre loro, erano intenti a redigere lo stesso, l’assessore di riferimento del Gruppo Movimentiamoci, Marroccoli Girolamo (si', scritto cosi': prima il cognome e poi il nome!!!), con spiccato senso civico e dovere politico-istituzionale ha contribuito a produrre i deliberati di urgente interesse pubblico nella giunta del 8 agosto: contributo per la Festa Patronale; contributi per la realizzazione della Notte dei Claustri". E infine hanno ricordato che è stata proprio la presenza dell’assessore Marroccoli "a rendere valida la seduta per l’approvazione dei provvedimenti su menzionati non essendo presenti alla stessa gli assessori dimissionari (Udc e Rinnovamento Altamura)". Insomma mentre venivano 'fatti fuori' contribuivano a decisioni importanti, almeno così vengono ritenute le 'fondamentali' delibere dei contributi alla Notte Bianca e alle feste di Santa Maria (che peraltro il sindaco ha precisato non essere la festa patronale) e della Madonna del Buoncammino.
Questa posizione è stata ribadita nel dibattito del consiglio del 9 agosto dai consiglieri Tresca e Marroccoli. Ma il sindaco non c'era. I giorni di Ferragosto avranno portato qualche novità? Il rimpasto a che punto è? Ci sarà una nuova giunta?
Fonte: notizie on line
 
 
Eventi e bandi
Visualizza tutti gli eventi Segnalaci un evento
 
 
Stampa articolo
 
Registrati e invia SMS Gratis!!!
 
     
     
 
Copyright © 2021 - AltamuraWeb il portale di Altamura - Tutti i diritti riservati
Totale visite: 12.225.955 - Visitatori collegati: 2993