martedì 21 settembre 2021
My AltamuraWeb
Inserisci la tua vetrina
Info e contatti
 
     
 
Home Page Città e Info Turismo Multimedia Community Forum Shopping Vetrine My   Sei già registrato? Accedi
 
   
 
Città e info
Home Page Città e info
Informazione ad Altamura
Appuntamenti ed eventi
Associazioni e gruppi
La storia
Comune di Altamura
Numeri utili
Farmacie
Cinema e teatro
Meteo
 
Informazione ad Altamura
CAVA DEI DINOSAURI, NULLA DI FATTO (PER ORA) IN CONSIGLIO COMUNALE
CAVA DEI DINOSAURI, NULLA DI FATTO (PER ORA) IN CONSIGLIO COMUNALE
giovedì 19 luglio 2012
Condividi su Facebook
Ad Altamura il consiglio comunale dedicato alla Cava dei dinosauri si è concluso con la proposta di istituire una commissione tra i vari enti, la società civile e le associazioni. Tutti hanno posto l'accento sulla tutela delle orme che sono a rischio di danneggiarsi per sempre.

La lunga discussione non ha prodotto alcun voto, salvo l'impegno a formalizzare questa commissione per lanciare segnali più forti alla Soprintendenza Archeologica, soprattutto ai fini della conservazione delle impronte.

Allo stato dei fatti, quindi, sul sito paleontologico di Altamura in questo momento ci sono due strade che si stanno percorrendo.

Un accordo con la proprietà (società Ecospi di Altamura, notoriamente della famiglia Columella) sta provando a raggiungerlo l'Ente Parco nazionale dell'Alta Murgia. C'è la disponibilità della parte privata. E si è già tenuto un primo incontro. L'ipotesi su cui si lavora è di sottoscrivere un'intesa proprio per la salvaguardia della paleosuperficie, un sito vincolato dallo Stato. Centinaia di orme sono scoperte, vale a dire che non sono protette dallo strato di roccia e detriti (la cosiddetta "controimpronta") che paradossalmente sta preservando quelle che ancora non sono state toccate dalla mano dell'uomo. E quindi bisogna salvaguardare quelle finora studiate, a "cielo aperto", soggette ad acqua, vento, ghiaccio. Oltretutto la paleosuperficie è la parte più bassa dell'intera cava, dove un tempo si estraevano inerti, e qui convoglia tutta l'acqua quando piove. Per questo l'Ente Parco pensa a realizzare una recinzione dell'area accessibile. Ciò può essere una barriera anche per i tanti che visitano le orme in modo abusivo.

Nel frattempo la Soprintendenza Archeologica della Puglia sta avviando una procedura di esproprio dell'area privata. Il soprintendente Luigi La Rocca non ha mai nascosto, comunque, che si tratta di un iter lungo e complesso. Ma è questa la via che si sta seguendo. Solo che sono passati diversi mesi e ancora si attendono fatti certi. La Cava dei dinosauri, infatti, attualmente non ha ancora un valore economico stimato, vale a dire il primo passo per un esproprio in quanto il privato ha il suo diritto sancito dalla Costituzione e dalla legge ad essere indennizzato del bene che gli viene tolto.

L'esproprio è "l'unica strada in uno Stato di diritto in cui vige la legge", secondo il Movimento Culturale "Spiragli". Per domani ha organizzato una sfilata di bambini, alle 19.30, da piazza Santa Teresa a piazza Duomo, passando per l'estramurale, con lo slogan "Cava Pontrelli Free".
Fonte: notizie on line
 
 
Eventi e bandi
Visualizza tutti gli eventi Segnalaci un evento
 
 
Stampa articolo
 
Registrati e invia SMS Gratis!!!
 
     
     
 
Copyright © 2021 - AltamuraWeb il portale di Altamura - Tutti i diritti riservati
Totale visite: 12.225.972 - Visitatori collegati: 3011